Anello di sosta, by babysara

Closed

SCOPRI CHI ERI NELLA VITA PRECEDENTE, calcolo delle vite precedenti

« Older   Newer »
icon13  view post Posted on 20/5/2007, 14:36 Quote

Group:
Utente
Posts:
10,884
Location:
Ore 14.18 L

Status:


SCOPRI CHI ERI NELLA
VITA PRECEDENTE


:ph34r: :alienff: :wub: :sick:

Le tabelle: e modo duso al link [il sito non è + attivo /retifica:]


http://www.robertolapaglia.com/chi_eri.htm
[/SPOILER]

ma si è trasferito a quaet'altro indirizzo : http://www.magia.it/precedente/


************************************************


SCOPRI CHI ERI NELLA VITA PRECEDENTE

Questo semplice test, proposto sotto forma di gioco, anonimo e senza data, circolava agli inizi degli anni Settanta fra gli adepti di un gruppo yoga minore, I'Adhyatma Yoga, in una piccola regione dell'India. Come gioco fu comunicato e come tale viene offerto. Esso ci dirà se nella vita precedente si era un uomo o una donna, che tipo di personalità si aveva, che lavoro si faceva, in quale luogo della terra si viveva e il karma, che è la missione essenziale che si deve compiere nella vita attuale. Il gioco non è difficile da farsi. L'importante è munirsi di carta e penna, giacché i vari passaggi indicati dalle istruzioni sono concatenati tra loro, e seguire le regole come un filo d'Arianna. Dopo un paio di volte che lo avrete fatto, ve ne sarete disinvoltamente impadroniti e potrete farlo in pochi secondi ai vostri amici. Sarti divertente scoprire che la timidona della vostra compagnia nella sua precedente esperienza di vita magari era un aitante soldato di ventura! Buon divertimento, dunque, e buona meditazione sulle scoperte che farete.


--------------------------------------------------------------------------------

Come procedere


Considerate la vostra data di nascita completa per individuare con l'aiuto, della tabella n. 1 la vostra lettera guida. Facciamo l'esempio, di una persona nata il 22 luglio 1939. Scomponete le cifre dell'anno e considerate le prime tre partendo da sinistra, c'è 193, e l'ultima a destra, che è il 9 (se siete nati nel 1951 considerate 195 e 1 e cos! via).

Cercate ora nella tabella n. 1 le prime tre cifre dell'anno che vi riguarda, poste nella colonna verticale di sinistra, e fate scivolare orizzontalmente il dito lungo le caselle delle lettere fino a incrociare la cifra finale del vostro anno, che si trova nella colonna orizzontale in alto. La lettera posta all'incrocio fra i due gruppi di cifre è la vostra lettera guida. Scrivetela sul foglio di carta.
Rifacendoci all'esempio della persona nata nel 1939, osservate che il 193 incrocia il numero 9 alla lettera T questa sarà dunque la sua lettera guida. Essa servirà per scoprire se nella vita precedente eravate uomo o donna, il tipo di lavoro e di personalità che vi contraddistingueva, il luogo e l'epoca in cui siete vissuti e lo scopo della vostra attuale reincarnazione. Procedete così.








--------------------------------------------------------------------------------

Di che sesso eri


Consultate la tabella n. 2 e cercate il vostro mese di nascita nella casella posta sotto la colonna mese di nascita. Come potete osservare, la tabella è divisa in due parti, una che porta all'estrema sinistra il simbolo del sole (Sole, maschile), una a destra con il simbolo della luna (Luna, femminile). Se l'incontro tra mese di nascita e la lettera guida precedentemente trovata avviene nella parte a sinistra, posta sotto il simbolo del sole la persona era nella vita precedente un uomo; se l'incrocio avviene nella parte a destra, era una donna.

Scrivete, dunque, il simbolo sul vostro foglio.
Nei caso del nostro, esempio (22 luglio 1939) luglio e la T (lettera guida) si incrociano alla sinistra della tabella posta sotto il simbolo del sole questo significa che la persona nata il 22 luglio 1939 era nella vita precedente un uomo. Come verifica, potete osservare infatti che nella parte destra della tabella, posta sotto la Luna, all'altezza di luglio, la T non compare nelle caselle delle lettere.


--------------------------------------------------------------------------------

La tua attività


Fate sempre riferimento alla tabella n. 2 e cercate ancora, nella colonna verticale di sinistra, la casella con il vostro mese di nascita. Fate scivolare il dito orizzontalmente fino a incrociare la lettera guida, ora salite verticalmente fino a incontrare il numero posto nella colonna in alto (numeri del lavoro). Quello, che incontrate è il vostro numero del lavoro. Noterete poi che accanto al mese di nascita c'è una lettera: è quella del vostro lavoro.Il simbolo del lavoro sarà dato dunque dalla combinazione del numero e della lettera del lavoro.
Annotatela sul foglio.

Esempio - la persona nata il 22 luglio 1939 porterà il dito sulla casella di -luglio-; lo farà scivolare orizzontalmente fino a trovare la sua lettera guida (che, come sappiamo, è la T); a questo punto facendo scivolare ancora il dito verticalmente verso l'alto si incrocia il numero 7 (numero del lavoro), che si accoppia alla lettera del lavoro posta nella colonna accanto al mese di nascita, nel nostro esempio A - 7A è dunque la sua sigla del lavoro.
La persona del nostro esempio, dunque, dovrà andare a leggere nella Tabella n.5 Lavoro e alla voce 7A, le indicazioni relative a questo responso.


--------------------------------------------------------------------------------

L'indole che ti caratterizzava

Nella tabella n. 2 potete osservare che in alto c'è anche una colonna orizzontale con alcuni simboli geometrici sono quelli corrispondenti al tipo di personalità che avevate nella vita precedente. Ricavare il proprio e semplicissimo: è quello che sovrasta il personale numero del lavoro. Disegnatelo sul vostro foglio.

Per trovare quello del nostro, esempio e cioè della persona nata il 22 luglio 1939, basterà dunque osservare qual'è il simbolo sovrastante il suo numero del lavoro. Vediamo che il simbolo della sua personalità è il quadrato con all'interno un cerchio.

Ma per leggere il responso della personalità occorre anche identificare il numero corrispondente al luogo di nascita in cui siete vissuti nella vita precedente. Per saperlo, è necessario consultare la tabella n. 3 e procedere nel modo seguente:

o Individuate il vostro simbolo geometrico della personalità nella colonna verticale di sinistra.

o Cercate fra tutti i numeri delle caselle orizzontali poste accanto al simbolo e dopo i numeri del luogo quello del vostro giorno di nascita. Fate scorrere il dito verso l'alto fino a incrociare la colonna dei giorni della settimana e scoprirete anche (o verificherete se già lo conoscete) qual è il vostro in questa vita.

o Fate poi scorrere il dito orizzontalmente verso sinistra fino a incrociare la casella con i numeri corrispondenti alle colonne Luogo, tenendo presente che se nella vita precedente eravate un uomo considererete il numero posto sotto la casella Luogo con il simbolo del sole , se eravate donna Luogo con il simbolo della luna.

Annotate il numero.

Verificate se tale numero è pari o dispari. Andate quindi a leggere nell'tabella n.6 della personalità il responso della vostra personalità in base al vostro simbolo geometrico e alla voce pari o dispari, a seconda del numero trovato.
Esempio: il nativo, del 22 luglio 1939 ha come simbolo della personalità il quadrato con all'interno un cerchio. Cercate nella tabella n. 3 tale simbolo e il giorno 4 nascita 22 (che corrisponde come potete osservare al sabato). Puntate il dito, fatelo scivolare orizzontalmente verso sinistra e fermatelo quando avrà incrociato il numero posto sotto la colonna Luogo con il simbolo del sole (il nativo, abbiamo visto, era un uomo) troviamo il numero, 54, pari. Il responso sulla sua personalità si troverà dunque alla voce con il simbolo del quadrato con all'interno un cerchio: pari.


--------------------------------------------------------------------------------

Il luogo in cui sei vissuto

Il numero del luogo trovato consultando la tabella n. 3 vi servirà ovviamente per conoscere il Paese o il continente in cui siete vissuti. Alla tabella n. 7 "Il luogo della vita precedente" troverete accanto al vostro numero il Paese.

Esempio: al 54, numero del luogo del nativo del 22 luglio 1939, corrisponde come nazione, le Filippine.


--------------------------------------------------------------------------------

L'anno in cui sei vissuto

Consultate la tabella n. 4. Cercate nella colonna di sinistra, in cui sono indicati i mesi, il vostro mese di nascita. Fate scorrere il dito orizzontalmente fino a incrociare la vostra lettera guida (colonna orizzontale in alto): il numero che troverete è quello dell'anno nel quale siete nati.
Esempio: il nativo del 22 luglio che ha come lettera guida T scoprirà di essere vissuto nel 1850.


--------------------------------------------------------------------------------

QUESTO E' LO SCOPO DELLA TUA VITA ATTUALE

Dopo aver scoperto chi eravate nella vita precedente vi diciamo ora qual è l'azione che dovete compiere in questa vita per evolvere. Quale meta dovete raggiungere e perché vi siete reincarnati. Potete leggerlo in queste pagine dopo aver seguito le regole qui sotto descritte.
Consultate la tabella n. 3 e cercate il vostro simbolo della personalità e il vostro giorno di nascita (secondo lo stesso procedimento utilizzato per la ricerca del luogo), fate scorrere il dito verso l'alto fino a incrociare la colonna dei giorni della settimana (dom., lun., mar., ecc.). Sopra quello in cui siete nati troverete anche un simbolo con una o due frecce: è quello che vi riguarda e di cui leggerete il responso nella tabella n. 8.
Esempio: il nativo del 22 luglio 1939, che ha come simbolo della personalità il quadrato con all'interno un cerchio, e che è nato di sabato, ha come dharma le due frecce (una rivolta in alto e l'altra in basso.


Edited by Marcello Phoenix - 3/4/2008, 15:36
 
PM Email Web Contacts  Top
icon12  view post Posted on 20/5/2007, 16:34 Quote

Group:
Utente
Posts:
10,884
Location:
Ore 14.18 L

Status:


Oh! :alienff: :ph34r: ...............Inoltre chi vuole può poi provare con l'ipnosi regressiva e comparala con il suo tema natale x vedere se coincidono anche con gli astri .......


Ipnosi oltre il momento della nascita?
A cura di Dr. Massimo Fochi ( http://guide.dada.net/ipnosi/biografia.shtml )
Psicologo-psicoterapeuta


E' davvero possibile che esista la reincarnazione?
E' davvero questa la spiegazione dell'ipnosi "regressiva"?


:!: :?: :idea: 8)

Per quanto riguarda la regressione oltre il momento della nascita, in quella che è divenuta famosa, grazie a Brian Weiss, come regressione nelle “vite passate” beh… ci sono alcune cose da dire.

E’ un punto davvero importantissimo ma più sul piano filosofico, direi epistemologico che sul piano clinico.

E’ questo un punto cruciale che ci propone una duplice insidia, una Scilla e Cariddi che, come ai naviganti dell’antichità, permette poco margine di manovra e un duplice rischio fatale.

Da un lato abbiamo la tentazione di uno scientismo irritante e arrogante che pretende di ridurre al silenzio qualsiasi fenomenologia che sia contraddittoria con i suoi assunti e le sue “verità”. Invece la scienza esiste come avventura entusiasmante, come sfida arricchente, nella misura in cui esiste un oltre, un mistero, che tenacemente si oppone al suo disvelamento. Non ci fosse mistero che bisogno ci sarebbe della ricerca?

E poi siamo con Popper nel ritenere che la verità, da qualche parte, possa anche esserci e magari venire incontrata dalle nostre teorie, ma ciò che non potremo e non dovremo mai avere è l'arrogante pretesa, l'infondata certezza di averla raggiunta.

No, no, la scienza è e deve restare umile, misurata, lontana dall’arroganza degli antichi aristotelici che, su presunte basi razionalistiche, negavano ogni evidenza sensibile che andasse oltre il loro sistema di conoscenze.

Dobbiamo accettare di convivere con il mistero, lasciando che esso vivifichi la nostra mente, la nostra vita, la nostra scienza.

L’altro possibile rischio è la tentazione (in cui secondo me cade Weiss) di voler spiegare anche ciò che è, almeno al momento, non spiegabile. E siccome il salto metafisico è sempre stato il modo di far quadrare i conti, anche Weiss spiega l’inspiegabile con il ricorso a improbabili teorie metafisico-religiose quali la reincarnazione.

Ma basta guardare un attimo alla storia dell’uomo per vedere quante volte la cultura umana abbia prodotto pseudo spiegazioni metafisiche per render conto di eventi che, in quel dato periodo storico, non erano spiegabili in altro modo.

Così i fulmini furono l’effetto di una volontà divina, le eruzioni il segno della rabbia di un dio, i sogni la premonizione che ci giungeva dall’al di là per metterci in guardia su eventi futuri, le malattie mentali la possessione di un demone, ecc. E’ evidente che la religione ha fornito sempre soluzioni fuorvianti agli enigmi naturali.

Io ho fatto esperimenti di ipnosi regressiva su soggetti (non pazienti!) che lo desideravano e ho visto e sentito cose davvero strabilianti ma ciò non mi ha fatto e non mi farà abbandonare la ricerca di spiegazioni scientifiche comprovabili con il metodo galileiano. Tuttavia so che potrebbero tardare anni o forse, chissà, addirittura secoli. Non importa!

Dobbiamo accettare tutto questo, sapere di “non sapere”, senza esserne angosciati ma, come il grande Socrate, facendo di ciò una bandiera dinamizzante la nostra curiosità e la nostra incessante volontà di ricerca.
 
PM Email Web Contacts  Top
Mirnos
view post Posted on 3/6/2007, 17:55 Quote




Ciao Marcello,

veramente tanti complimenti per il forum che ho scoperto attraverso una ricerca in rete. Avrei una domanda da porti ma non so esattamente se è il luogo adatto visto che la risposta forse non è così semplice...

In sintesi: vivo da più di un anno un rapporto piuttosto conflittuale con una donna, ma tutti e due non riusciamo a liberarci di alcune problematiche e la cosa sta quasi diventando pericolosa. Abbiamo tutti e due la netta sensazione che vi siano non pochi nodi che risalgono FORSE a un'esistenza passata.

Ci interessiamo tutti e due di astrologia ma ancora non abbiamo trovato siti, libri o testi che ci abbiano illuminato (posto che l'astrologia possa essere illuminante in senso materialistico).

Crediamo, forse un po' fanaticamente, di esser stati parenti, fratelli, o genitori uno dell'altra...

Ci potresti consigliare un testo lungimirante? Ti andrebbe anche di dare una veloce occhiata ai nostri temi natali?

Io: 25-10-1970 H 5:20 Roma
Lei: 01-10-1970 H 23:30 Napoli

Grazie in anticipo.

Mirnos
 
Top
icon8  view post Posted on 5/7/2007, 15:38 Quote

Group:
Utente
Posts:
10,884
Location:
Ore 14.18 L

Status:


MI SPIACE VEDO SOLO ORA LA TUA DOMANDA COMUNQUE BEN VENUTO !! Mirnos.... LIBRI LUNGIMIRANTI PURTROPPO ESISTONO SOLO ALL'ESTERO SE SAI LE LINGUE TE NE CONSIGLIO 2 O 3 ... IN ITALIA Cè :PER INIZIARE ALMENO X L'ASTROLOGIA KARMIKA CERCA I LIBRI DI CRIMALDI ***MEDITERRANEE EDITRICE ... CHE HO SEGNALATO + VOLTE IN QUESTO FORUM VEDI SEZIONE CONSIGLI LIBRARI E SITI ....
DOVE HO COSIGLIATO QUESTI
: Astrologia karmica, di Martin Schulman. Ed. Mediterranee Vol. 1 (pagg. 303), Vol. 2 (pagg. 209)

Astrologia karmica, di Dorotheè Koechlin De Bizemont. Editore Armenia (pagg. 325)

Astrologia-karma-trasformazione, di Stephen Arroyo. Editore Astrolabio – pagg. 302)

Astrologia karmika, di Paolo Grimaldi. Edizioni Mediterranee (pagg. 118)
APPENA ERIGERò I VOSTRI TEMI AZZARDERò QUALCHE IPOTESI KARMIKA NEL FRATTEMPO SE VOLETE CONTATTATE CRIMALDI CHE Fà REGRESSIONE IPNOTICA ASTROLOGIKA...!!!

-------------------------------------------------------------------
***P. Crimaldi - INIZIAZIONE AGLI AMORI KARMICI
CRI02163


136 pagg. - 10 temi natali

Ogni rapporto affettivo importante ha una matrice karmica e l'incontro con il partner rappresenta un "ricongiungimento karmico" che fa riavvicinare due esistenze che, nel passaggio da una vita ad un'altra, si erano allontanate.
L'evoluzione della relazione affettiva, le cui radici sono nel passato, dipenderà per un verso dal karma e per l'altro dalla capacità dei due partner di crescere e costruire attivamente e positivamente il proprio futuro di coppia.
L'astrologia karmica – che, sebbene affondi le sue origini nell'esoterismo, nella Teosofia, nel rosacrucianesimo e nelle filosofie orientali, rispetta pienamente i credo religiosi degli individui – ci porta a contatto col nostro inconscio, fa luce sulle motivazioni e le dinamiche che hanno determinato l'incontro (o, meglio, il ri-incontro) e ne prospetta il suo eventuale sviluppo o la sua involuzione.
Questo originale studio ci conduce quindi a una possibile comprensione dei meccanismi dei rapporti amorosi e, in particolare, karmici.
Ogni capitolo ha due sezioni: una prettamente psicologica, in grado di fornire, anche al profano di astrologia, strumenti capaci di far luce sul proprio vissuto emotivo-relazionale; l'altra, propriamente astrologica, che svela chiavi interpretative utili all'analisi comparata dei temi natali.
 
PM Email Web Contacts  Top
view post Posted on 3/4/2008, 15:22 Quote

Group:
Utente
Posts:
10,884
Location:
Ore 14.18 L

Status:


Per reincarnazione o trasmigrazione delle anime si intende la rinascita in un altro corpo dell'anima o spirito di un individuo, dopo la sua morte fisica.
Essa è uno dei concetti fondamentali dell'Induismo, del Buddhismo, del Paganesimo e di alcune religioni africane, così come di altre filosofie, movimenti religiosi e dell'astrologia Karmica, in cui cui si sostiene che l'universo mantiene uno stato di equilibrio in cui la reincarnazione è parte significativa ed avviene collegando i nodi lunari "Nord" e "Sud".

Cercando di integrare le varie credenze religiose, scuole filosofiche ed astrologiche, alcuni studiosi hanno realizzato il seguente algoritmo in grado di elaborare il profilo avuto nella precedente esistenza, partendo dalla data di nascita di un individuo avvenuta negli ultimi 80 anni:


SCOPRI LA TUA VITA PRECEDENTE
Seleziona il giorno di Nascita e clicca su Verifica





Approfondimenti scientifici

*

Recentemente sono stati condotti degli studi sui bambini che dicono di ricordare vite precedenti, da parte dal direttore della clinica di psichiatria infantile della Virginia University, Jim B.Tucker, psichiatra. Nel suo saggio : "Life before Life" descrive 40 anni di ricerche, condotte su bambini che affermano di ricordare vite vissute nel recente passato. I bambini analizzati provengono da ogni angolo del pianeta e da ogni tipo di famiglie. L'età di questi bambini varia dai 2 ai 6 anni, dopo tale periodo i ricordi vengono quasi sempre dimenticati. I ricercatori una volta raccolte le testimonianze, sono andati personalmente nei posti indicati dai bambini, riscontrando che avevano detto la verità.
*

I bambini non si riferiscono alla vita precedente ma parlano con chiarezza di ciò che è avvenuto in passato. Un bambino turco, per esempio, diede molti dettagli alla sua famiglia sulla città di Istanbul, che si trovava molto lontano dal luogo dove abitava, aggiungendo particolari di parenti avuti in passato con nomi armeni assieme ai relativi indirizzi di casa. Ricordava anche i nomi della moglie e dei figli.
*

Ci sono momenti in cui memoria ed emozioni sembra sopravvivano, qusto porta ad ipotizzare che la coscienza non è un prodotto del cervello, ma piuttosto un'entità distinta, capace di sopravvivere anche dopo la morte del corpo. L'autore della ricerca, anche se preferisce non usare il termine "reincarnazione", sostiene che tale possibilità non possa essere esclusa del tutto.


http://www.efira.com/varie/scopri.htm

http://it.mcgi.yahoo.com/karma

http://www.dossier.net/relax/pastlife/index.html


[SPOILER]
 
PM Email Web Contacts  Top
4 replies since 20/5/2007, 14:36
 
Closed